Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. - Lao Tzu ...se poi è un passo alpino, meglio! - Pao

sabato 25 giugno 2011

25-26 giugno 2011 Weekend a Livigno - Km. totali 676




25 giugno

Un weekend per  allontanarci dalla routine cittadina; partiamo io e Flo autostrada direzione Bergamo per salire verso il lago d'Endine e la Val Camonica: in realtà sbaglio la valutazione ed usciamo a Brescia Ovest per cui ci tocca rientrare sul lago d'Iseo costeggiando tutta la sponda orientale fino a Pisogne poco dopo il quale incrociamo il tracciato previsto alla partenza.



Proseguiamo verso nord e l'ora di pranzo giunge quando siamo nei pressi di Temù, poco prima di Ponte di Legno, dove ci fermiamo per pranzare.
Si riparte e da Ponte di Legno si comincia a fare sul serio: iniziamo l'ascesa per il Gavia, il primo dei grandi passi della giornata.






Lo spettacolo del paesaggio è davvero splendido! la discesa ci porta a Santa Caterina  Valfurva quindi a Bormio; incrociamo la statale 38 che ci porta al re dei passi alpini: lo Stelvio. La ripidità e la tortuosità della strada sono davvero impressionanti, la temperatura si abbassa di chilometro in chilometro,





e dopo gli ultimi tornanti ecco ci in cima al passo.



Ritorniamo sui nostri "passi" e pochi chilometri dopo arriviamo al bivio con la dogana per l'Umbrailpass e la Val Monastero:




proseguiamo per scendere fino a Santa Maria, ma un po' il tempo variabile, ed un tratto di strada bianca ci consiglia di tornare sulla statale per Bormio.




Al tornante n. 38 poco prima dell'ingresso in Bormio, prendiamo il bivio per Livigno; attraversando Valdidentro qualche goccia di pioggia ci consiglia ad indossare le tute anti-acqua che fortunatamente non servono visto che il tempo si mantiene variabile ma senza precipitazioni. Arrivati al passo del Foscagno, la classica foto...


Manca ormai poco all'arrivo, e a Trepalle, anche per scarsità di carburante, ci fermiamo per il "convenientissimo pieno"!
Valicato il Passo Eira eccoci  a Livigno e, dopo aver trovato (non senza fatica) il B&B che ci ospiterà, sistemiamo i bagagli, una doccia ed usciamo per la cena, questa volta sotto una fastidiosissima pioggerella.




Rientrati nel Bed & Breakfast, ci ritiriamo per il meritato riposo. Il giorno successivo sarà altrettanto intenso.

Mappa 1° giorno


- Tragitto: Km. 339

- Valichi:  Passo Gavia                      mt.  2.652  (BS - SO)   GPS
               Passo Stelvio                    mt.  2.758  (SO - BZ)   GPS
               Umbrailpass                      mt   2.503  (CH)         GPS
               Passo Foscagno                     mt.  2.291  (SO)          GPS
               Passo Eira                              mt.  2.208  (SO)          GPS
          
- Ristoro: Pizzeria La Vecchia Lanterna - Temù (BS)  GPS
- Cena: Ristorante La Piöda - Livigno (SO)  GPS
- Pernottamento: Garni Gimea - Livigno (SO)   GPS

______________________________________


26 giugno

Secondo giorno: si rientra, ovviamente non per la strada più diretta.
La giornata si prospetta ottima dal punto di vista meteorologica: cielo azzurro, qualche nuvola e tanto sole.


Dopo la colazione ed un brevissimo tour in paese per qualche piccola spesa, inforchiamo la moto e ci dirigiamo verso la Forcola di Livigno.





Arrivati alla dogana svizzera nei pressi dell'incrocio con la strada per il Passo Bernina, come detto prima, voltiamo verso nord raggiungendo poco dopo la vetta del passo.




Poco dopo Pontresina, a Samedan, costeggiamo l'Aeroporto dell'Engadina per dirigerci verso Zernez.



Proseguendo arriviamo all'incrocio con la strada per il Flüelapass.
La salita, come molte salite svizzere, è molto fluida con pochi tornanti ma molto larghi ed in breve arriviamo al passo.




La discesa termina a Davos, nota località turistica dei Grigioni.
Da li comincia il rientro verso lo Spluga, dove ci aspettano per il pranzo Luigi e Beppe.


Passiamo Tiefencastel ed a Thusis entriamo nella Via Mala, un orrido formato dal Reno Posteriore.



Riprendiamo la strada fino al bivio di Splügen.



 Saliamo in compagnia di un folto gruppo appartenente ad un motoclub brianzolo.






Qualche chilometro più a valle, a Montespluga, ci aspettano Luigi e Beppe per pranzare.




Ce la prendiamo molto comoda ed a metà pomeriggio ripartiamo verso casa attraverso la Val Chiavenna ed il lungolago di Lecco.

Mappa 2° giorno


- Tragitto: Km. 337

- Valichi:  Forcola di Livigno                mt.  2.315  (SO - CH)   GPS
               Passo Bernina                      mt.  2.330  (CH)          GPS
               Flüelapass                                 mt.  2.383  (CH)          GPS
               Passo Spluga                             mt.  2.114  (CH - SO)   GPS

- Ristoro: Ristorante la Capriata - Madesimo - Loc. Montespluga (SO)  GPS

______________________________________


Percorso completo

Weekend baciato fortunatamente dalle favorevoli condizioni meteo, sulle più alte strade carrozzabili d'Italia (e non solo).

Nessun commento:

Posta un commento