Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. - Lao Tzu ...se poi è un passo alpino, meglio! - Pao

domenica 22 maggio 2011

22 maggio 2011 Il Maniva e la Val Trompia




Giro nel bresciano.
Il trasferimento fino a Brescia è in autostrada, poi prendiamo in direzione di Nave per salire sulle Coste di S. Eusebio, percorso conosciuto da buona parte dei motociclisti bresciani e non; strada abbastanza larga, curve, rettilinei e larghi tornanti che invitano ad aprire il gas e, proprio per questo quasi sempre pattugliate dalla Stradale.
La discesa ci porta ad Odolo, quindi dopo aver superato Vestone, costeggiamo la sponda occidentale del lago di Idro; poco prima di Ponte Caffaro ad una rotonda, inizia la salita per Bagolino ed i passi Maniva e Crocedomini.




Saliamo fino a Bagolino, attorno all'ora di pranzo, giusto in tempo per acquistare un paio di fette di Bagòss. il tipico e squisito formaggio locale; cogliamo l'occasione anche per fermarci a pranzo presso una trattoria del paese.



Degustati alcuni  piatti a base del prodotto, fiore all'occhiello del luogo, e dopo aver preso informazioni riguardo alla percorribilità del Passo Crocedomini, ancora non transitabile, proseguiamo per il più basso Passo Maniva.




Il tempo che sembrava presagire scrosci di acqua, fortunatamente volge verso il bello per cui, per tutta la Val Trompia e per il rimanente tratto autostradale verso casa siamo risparmiati dalla pioggia.



- Tragitto: Km. 317

- Valichi:  Colle S. Eusebio               mt.     574 (BS)   GPS
               Passo Maniva                    mt.  1.664 (PV)   GPS

- Ristoro: La Trattoria del Viandante - Bagolino (BS)  GPS

Nessun commento:

Posta un commento