Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. - Lao Tzu ...se poi è un passo alpino, meglio! - Pao

domenica 10 ottobre 2010

10 ottobre 2010 Il Sassello, Monte Beigua e la Bocchetta





Il Sassello, una delle strade "motociclisticamente" parlando più belle: curve veloci, con un occhio sempre agli autovelox.
Due moto, io e Miki con rispettive consorti. Prendiamo l'Autostrada dei Fiori fino a poco dopo Tortona dove imbocchiamo la diramazione Predosa-Bettole; usciamo a Novi Ligure e passando per Ovada arriviamo ad Acqui Terme dove ci fermiamo brevemente.


Da Acqui parte la Strada statale 334 del Sassello: il traffico è ridotto ed il piacere di guida è al massimo, un susseguirsi di curve e corti rettilinei ci portano fino all'abitato di Sassello.



Acquistati i classi "Amaretti", e rifocillati con un altro caffè, riprendiamo la marcia sempre in direzione sud e dopo aver valicato il Colle del Giovo arriviamo a San Giovanni di Stella, il paese natale di Pertini.


Chiediamo agli abitanti locali lumi sul come raggiungere il Monte Begua, e appurato che siamo andati poco oltre, ritorniamo per un breve tratto fino a Rovieto e da lì risaliamo in direzione di Varazze. A San Martino lasciamo la provinciale e saliamo per una stradina abbastanza stretta che ci porta all'abitato di Alpicella e da li parte l'ascesa in mezzo ai boschi per il Monte Beigua.
Arrivati in cima, un'aria fredda e tagliente ci da il benvenuto. Posteggiamo le moto e ci fermiamo al rifugio-ristorante per il pranzo.




Il panorama sul mare sarebbe eccezionale se una coltre di nubi non coprisse la riviera.
Ripartiamo scendendo sempre in mezzo ai boschi, facendo molta attenzione anche ai molti rami e alle foglie sulla strada, risultato dell'alluvione che ha colpito il genovese qualche giorno prima. Arrivati a Piampaludo ci dirigiamo verso Urbe ed al bivio per il Faiallo, puntiamo verso Tiglieto dove ci fermiamo per "abbeverare" i nostri destrieri.



Si riparte con il pieno ed in breve raggiungiamo Rossiglione, sulla statale del Turchino; ritorniamo verso sud ed a Campo Ligure voltiamo a sinistra verso Capanne Marcarolo e da li prendiamo per i Piani di Praglia,


quindi nei pressi di Campomorone voltiamo per superare l'ultimo passo di giornata, quello che ci riporta in Piemonte: il Passo della Bocchetta.



La discesa verso Gavi è poco impegnativa. A Gavi prendiamo la direzione di Serravalle da dove poi entriamo in autostrada per il definitivo rientro.



- Tragitto: Km. 393

- Valichi:  Colle del Giovo            mt.     516 (SV)          GPS
               Monte Beigua               mt.  1.287 (SV)          GPS
               Passo della Bocchetta   mt.     772 (GE - AL)   GPS

- Ristoro: Albergo Ristorante Monte Beigua - Varazze (SV)   GPS


Nessun commento:

Posta un commento