Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. - Lao Tzu ...se poi è un passo alpino, meglio! - Pao

sabato 25 settembre 2010

25-26 settembre 2010 Weekend in agriturismo nel Parmense - Totale Km. 622




25 settembre


Abbiamo a disposizione un buono soggiorno di una notte in regalo in occasione del nostro matrimonio e decidiamo di utilizzarlo unendoci un giro in moto; decidiamo per un agriturismo a Compiano, sulle rive del fiume Taro.
Il tempo non è dei migliori per cui partiamo già bardati con antipioggia.
Primo tratto in Autosole fino a Piacenza Sud, poi con la tangenziale imbocchiamo la statale della Val Trebbia.
Arrivati a Travo propendiamo per una breve pausa caffè.


Ripartiamo ed a Passo del Perino svoltiamo per risalire verso il passo del Cerro che raggiungiamo tramite una strada abbastanza stretta.



Ridiscendiamo dallo stesso lato per rientrare nuovamente in Val Trebbia e scendiamo verso sud; ed ecco che poco dopo la pioggia comincia a scendere in maniera decisa; proseguiamo comunque fino a che, nelle vicinanze di Marsaglia, il tempo migliora.
A Loco usciamo dalla statale per salire al Passo del Fregarolo, dove poco prima del valico ci fermiamo per il pranzo.



Pranzo a base di funghi, prezzo assolutamente adeguato, ripartiamo molto soddisfatti.
Valichiamo il Fregarolo e la discesa ci porta ad incrociare la statale 586 della val d'Aveto. Risaliamo verso Rezzoaglio per salire al Passo del Chiodo, immerso in una fitta e bellissima boscaglia: la pioggia riprende a scendere fortunatamente con poca intensità. Poco sopra raggiungiamo il Passo del Tomarlo: siamo al confine tra Emilia e Liguria! 




Ritornati al Passo del Chiodo ridiscendiamo verso Alpe attraverso una strada stretta e ripida per imboccare la provinciale 49. Prendiamo la direzione di Chiavari fino al Passo del Bocco.



Rimanendo sulla provinciale, raggiungiamo Varese Ligure, dove sostiamo per qualche foto,




e svoltiamo in direzione del passo Cento Croci che dista una decina di chilometri. Il tempo pur mantenendosi incerto, fortunatamente tiene



Valicato il passo, scendiamo e poi svoltando per Tarsogno, ci dirigiamo verso Bedonia, ormai a pochi chilometri dall'arrivo.
Arrivati presso il Bed & Breakfast a Compiano nel tardo pomeriggio, l'accoglienza è molto calorosa, ci sistemiamo nella camera assegnataci e ceniamo accomodandoci in una tavolata comune.


Terminiamo la serata abbastanza stanchi nella nostra stanza. Domani ancora parecchi chilometri da fare per il ritorno.

Mappa 1° giorno


- Tragitto: Km. 319

- Valichi:  Passo del Cerro                    mt.     750  (PC)          GPS
               Passo del Fregarolo               mt.  1.203  (GE)          GPS
               Passo del Chiodo                  mt   1.452  (PR - GE)   GPS
               Passo del Tomarlo                     mt.  1.482 (PR - GE)   GPS
               Passo del Bocco                    mt.    956  (GE - PR)   GPS
               Passo Cento Croci                     mt.  1.055  (SP - PR)   GPS

- Colazione: Bar la Sosta - Travo (PC)     GPS    
- Ristoro: Trattoria Valico - Passo Fregarolo - Casoni di Fontanigorda (GE)   GPS
- Cena: B&B Carovane - Compiano (PR)   GPS
- Pernottamento: B&B Carovane - Compiano (PR)   GPS


______________________________________


26 settembre

Ci svegliamo baciati dal sole. Colazione e sfilata sul vicino crinale dei cavalli bardigiani di proprietà del B&B. Peccato non potersi fermare di più per provare la sensazione di cavalcare (per la prima volta).




Ringraziando e salutando i cordiali gestori, cominciamo il viaggio di ritorno; la prima tappa è poco sopra Compiano: il Passo Colla.


Ritorniamo sui nostri passi, ma poco prima di Compiano svoltiamo per risalire sulla provinciale 359R fino al Passo di Montevaccà (o Montevacà)



Torniamo nuovamente verso Bedonia per dirigerci verso Borgo Val di Taro. Sarebbe opportuno fermarci per la festa del porcino ma tra il fermarci per poi tornare diretti via autostrada e proseguire per il percorso precedentemente programmato, optiamo per la seconda soluzione. Saliamo quindi verso il Passo del Brattello che ci condurrà in Toscana a Pontremoli.



La discesa verso Pontremoli è molto divertente da percorrere quindi arrivati a Mignegno ,sulla Statale 62 della Cisa, risaliamo verso nord ed al bivio sul primo tornante, proseguiamo diritti sulla provinciale 42 verso il Passo del Cirone.


La discesa verso Berceto è preceduta da un altro valico: il Passo del Silara (o Sillara).



Pochi chilometri ancora ed eccoci a Berceto all'ora di pranzo. Ci fermiamo presso un ristorante consigliato da un abitante del posto.Dobbiamo aspettare un po' per avere un tavolo in giardino ma il pranzo a base di funghi porcini ha ben  ripagato l'attesa. Inoltre il caldo del sole ci ritempra dopo il pranzo.


Ripartiamo imboccando la statale della Cisa fino a Fornovo, dove attraversiamo il fiume Taro e risaliamo fino a Varano de' Melegari. Deviamo per Pellegrino Parmense verso Salsomaggiore Terme oltrepassando il Valico S. Antonio.



Da Salsomaggiore, raggiungiamo il casello autostradale di Fidenza per l'ultimo tratto.

Mappa del 2° giorno


- Tragitto: Km. 303

- Valichi:  Passo Colla                                mt.  1.000  (PR)          GPS
               Passo Montevaccà                mt.     805  (PR)          GPS
               Passo del Brattello               mt.     953  (PR - MS)   GPS
               Passo del Cirone                  mt.  1.255  (MS - PR)   GPS
               Passo del Silara                    mt.  1.199  (PR)          GPS
               Valico S. Antonio                  mt.    650  (PR)          GPS

- Ristoro: Trattoria Locanda Pasquinelli - Berceto (PR)   GPS

______________________________________

Mappa totale Km. 622


Nessun commento:

Posta un commento